Comune di Cortanze - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Presentazione » Presentazione Cortanze

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Presentazione Cortanze

Cortanze conta 289 abitanti (Cortanzesi) e ha una superficie di 4,5 chilometri quadrati per una densità abitativa di 64,22 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 299 metri sopra il livello del mare.
Il paese, dominato dal castello dei Roero, già nominato in documenti della metà del secolo XII, si presenta ancora oggi con l'aspetto conferitogli dalla ricostruzione del Trecento.


La visita del concentrico inizia nella piazza sottostante i bastioni: Piazza Mar­coni. Detta "Fusà", era un grande fossato, per secoli serbatoio dell'acqua sorgente, preziosissima per abbeverare il bestiame, trasformato in piazza dopo la costruzione dell'Acquedotto del Monferraro, nel 1936: da qui si coglie la struttura urbana del nucleo storico. In cima il maestoso Castello dei Roero e su un gradone sotto stante si trova il centro antico di Cortanze. Il paese è racchiuso nel proprio recinto, distinto dalla fortificazione signorile. Rimangono tracce nell'edificio d'angolo a nord, costruito su una muraglia a scarpa e con finestre a sesto acuto. Del luogo facevano parte altri edifici di pregio: l'ex con­vento "in Santina ", il Municipio, le Chiese.
Un gradone ancora sotto si riconoscono fabbricati più piccoli e poveri, quasi addossati a cercare protezione, al nucleo alto. Camminando verso nord per via Batti­sti e girando attorno al ricetto, arriviamo in via Diaz ai piedi del castello, sorretto da alti terrapieni murati. La costruzione ha pianta trapezoidale, aperta sul lato a sud est, protetto dalla grossa torre merlata; due tor­rette pensili chiudono gli angoli del lato ad occidente.
L'asimmetria non disturba ma è anzi motivo di fascino. Dall'alto della torre la vista è veramente eccezionale. Lo sguardo corre ininterrotto tutto intor­no sul Basso Monferrato, l'Astigiano, la collina Torinese e la corona della Alpi. Più vicine appaiono le vallette Roera e Bariello famose per la raccolta dei tartufi. Sporgendoci dal largo parapetto possiamo mirare tutto il bordo, l'insieme dei tetti in coppi conservati, la piazza del Municipio (piccola, elegante, racchiusa dalle facciate delle case e dal muraglione del castello) che si apre a triangolo verso il sagrato della chiesa.
La Parrocchiale risale al 1600; costrui­ta su disegno dell'achitetto svizzero Fraschini ha una facciata severa arric­chita dalle statue dei Santi Pietro e Giovanni ai quali è intitolata, e di San Biagio, patrono del paese. Pregevole il rivestimento delle pareti interne in legno intarsiato. Nel secolo suc­cessivo i cortanzesi eressero il campanile che avreb­bero voluto più alto; ma il Marchese Ercole Tommaso Roero di Cortanze non permise di superare l'altezza della sua torre.


A lato della chiesa la piazzetta Pininfarina è in realtà la terrazza di copertura dell'oratorio costruzione recente opera dell'architetto Gabetti di Torino. Note­vole è ancora la chiesa (antica parrocchiale) della Ver­gine Annunziata che ha origine nel XIV secolo. Chi volesse qualche tesoro nascosto, può farsi invitare a visitare un tradizionale "crutin", l'infernotto scavato nel tuto, riservata e pre­ziosa dispensa delle bottiglie del vino buono: alcuni sono veri capolavori di scultura.






 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Cortanze, Comune di Cortanze ,1
14020 Cortanze (AT) - Telefono: 0141-901470 Fax: 0141-901468,

CC.POSTALE 12999140
COORD.BANCARIE IT18Z0608510316000000020300 Tesoreria Cassa di Risparmio di Asti
TESORERIA UNICA IT77Y0100003245111300300223
CODICE UNIVOCO DI FATTURAZIONE: UFWYQ7

C.F. 80003390053 - P.Iva: 01219570056
E-mail: comune.cortanze@libero.it   E-mail certificata: comune.cortanze.at@legalmail.it