Accesso ai servizi

Sabato, 16 Maggio 2020

RIATTIVAZIONE DEI SERVIZI PRESSO I CENTRI DI RACCOLTA COMUNALI ("ECOSTAZIONI") DAL 18.05.2020



RIATTIVAZIONE DEI SERVIZI PRESSO I CENTRI DI RACCOLTA COMUNALI ("ECOSTAZIONI") DAL 18.05.2020


In riferimento alla nota della Regione Piemonte n. 13.140.20\EMERG\1-2020A del 22/04/2020 e successiva del 08/05/2020 facendo seguito alla comunicazione congiunta GAIA_CBRA, n. Protocollo 8853/2020 del 08/08/2020, con la presente si comunica che i Centri di Raccolta Comunali (“ecostazioni”) gestite da G.A.I.A. S.p.A. riapriranno per il conferimento di tutte le tipologie di rifiuti ammessi a far data da lunedì 18/05/2020, senza necessità di prenotazione.
Le “ecostazioni” saranno aperte secondo il nuovo orario già comunicato, nonché pubblicato sul sito https://gaia.at.it/
Si conferma che:
• il conferimento per le utenze domestiche è consentito, ma dovrà essere privilegiato ed attivato il ricorso ai servizi domiciliari di ritiro;
• il conferimento per le utenze non domestiche è consentito per le tipologie di rifiuti di cui alle convenzioni sottoscritte con G.A.I.A. S.p.A.;
• non saranno ammessi cittadini iscritti a ruolo TARI nei Comuni non convenzionati per l’accesso alle “ecostazioni” sulla base del vigente Regolamento.
Quali regole di accesso verranno mantenute le seguenti prescrizioni:
• potranno accedere solo n. 2 utenze alla volta;
• gli utenti potranno accedere solo se muniti di mascherina e guanti;
• si dovranno in ogni caso mantenere i distanziamenti sociali (minimo 1 m);
• gli addetti della piattaforma igienizzeranno ad ogni ingresso il totem di registrazione.
Dato atto che come segnalato da più Amministrazioni la fase preliminare degli accessi su prenotazione non può essere gestita dagli uffici Comunali e venendo quindi a mancare il necessario “filtro” alle ragioni di indifferibilità ed urgenza rispetto al conferimento di diverse tipologie di rifiuti anche assoggettabili a ritiro domiciliare, al fine di scongiurare il rischio di assembramenti nelle aree antistanti al centro di raccolta, le Amministrazioni sede di “ecostazione” dovranno vigilare ed eventualmente adottare i necessari interventi di presidio e sorveglianza durante il periodo di apertura al fine di garantire l’esecuzione del servizio nella massima sicurezza e cautela, come le condizioni emergenziali impongono e come del resto prescritto dalla citata nota della Regione Piemonte, n. 13.140.20\EMERG\1-2020A del 22/04/2020 e dalle norme nazionali di tutela rispetto alla diffusione del contagio da virus sars-CoV-2.
Si resta a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Documenti allegati: